Con l’ intervento di mentoplastica può essere aumentata o ridotta la sporgenza o l’asimmetria del mento, per ottenere un profilo del volto più armonico.

Intervento
MENTOPLASTICA ADDITIVA

Per aumentare il mento possono essere utilizzate diverse tecniche:
Puo essere impiantata una protesi di silicone, variamente conformata a seconda della necessità, proprio laddove il mento manca, attraverso una piccola incisione che può essere collocata o sulla mucosa all’interno del labbro inferiore, o sulla cute al di sotto della piega del mento. La protesi è collocata sotto alla membrana che ricopre l’osso (periostio) a diretto contatto con l’osso a cui si salda in modo permanente. Il risultato ha un aspetto ed una consistenza completamente naturali.
In alcuni casi  puo’ essere praticata una’osteotomia (taglio dell’osso) che permette di mobilizzare la componente ossea che verrà fissata con placche e viti in una posizione più avanzata.
Oggi con l’evoluzione dei materiali e delle tecniche di infiltrazione è spesso possibile ovviare all’intervento; Possono essere infiltrati acidi Ialuronici a lunga durata per un’aumento volumetrico ,il grasso atologo attraverso la tecnica del lipofilling, oppure l’Idrossiapatite (materiale ormai da diversi anni usato nella Chirurgia Plastica e Maxillo Facciale come integratore osseo, a lunghissima durata, che può il più delle volte sostituire la protesi). Si tratta di materiali impiegati ambulatoriamente, sicuri, con un’ottima versatilità anche in altri distretti del viso
MENTOPLASTICA RIDUTTIVA
La riduzione avviene attraverso una incisione all’interno della bocca in corrispondenza del mento asportando la superficie ossea in eccesso con l’aiuto di una piccola fresa collegata ad un micromotore, che consente di modellare l’osso con facilità e precisione.
Anestesia
A seconda dell’intervento indicato l’anestesia puo’ essere locale con l’ausilio di  una sedazione in regime di day-hospital, oppure in anestesia generale con una notte di ricovero in clinica.
Ha una durata media che puo’ oscillare tra 1 e 3 ore.
Postoperatorio
Per almeno 4-5 giorni è indispensabile bloccare la protesi nella posizione corretta con robusti cerotti esterni E’ anche necessario evitare di fare grandi movimenti con i mascellari. E’ quindi preferibile mangiare cibi morbidi e non spalancare troppo la bocca. Dopo l’intervento è normale che compaiano lividi ed un certo gonfiore. Per avere un aspetto presentabile generalmente è necessaria almeno una settimana, ma per raggiungere il risultato definitivo a volte occorrono alcuni mesi.