Le mani insieme al collo rappresentano parti del corpo che non mentono mai, sono le prime infatti a mostrare i segni del tempo che passa.

Con gli anni si possono formare macchie, rughe, avvallamenti, rilassamento cutaneo proprio sul dorso. La caduta degli estrogeni, ormoni che stimolano la produzione di collagene, con il passar degli anni si accentua e ciò provoca l’assottigliamento della pelle delle mani che fa scoprire vene ed ossa.  Non c’è solo il tempo che scorre come nemico da combattere per prevenire l’invecchiamento ma anche la quotidiana esposizione alle sostanze chimiche , l’inquinamento e soprattutto il sole.

Trattamento
Per le macchie si ricorre  generalmente ad un peeling ,procedura che permette di rimuovere lo  strato superficiale della pelle tramite microabrasione con prodotti chimici. Per rughe, avvallamenti, rilassamento cutaneo  si ricorre ad iniezioni di acido polilattico, acido ialuronico o grasso autologo. Stiamo parlando di “ritocchi” temporanei che non sono definitivi. Sulla mano del paziente verrà spalmata una crema anestetica dopodichè si  inizierà ad iniettare i filler. L’azione di questi prodotti è quella di “riempire” il dorso per dare pienezza dove non c’è piu’ tessuto. L’intervento dura circa 20-30 minuti, si potrà tornare alle normali attività dopo 1 o 2 giorni. Potranno presentarsi ecchimosi dovute alle iniezioni che spariranno nell’ arco di qualche giorno mentre i risultati si apprezzeranno già dopo 1 o 2 settimane.